MAD, consigli per l’uso

I pareri degli allievi della prima edizione del Master in Art Direction

“Consiglio il Master in Art Direction – MAD a chiunque voglia approfondire, rinfrescare, appassionarsi o riappassionarsi alla materia. Non è semplice trovare una scuola dinamica e orientata al lavoro come questa! È stato un piacere conoscere e confrontarsi con professionisti del settore, e tornare a casa più motivati di prima.

Così, Veronica Duriavig, art director nell’agenzia RGB-Lab di Udine, dopo la sua esperienza alla prima edizione del MAD, durante la primavera del 2017. Master che riprenderà tra pochi giorni, per accogliere altri promettenti designer e pubblicitari.

Certo, è stata una buona esperienza per via delle qualità dei docenti, ma anche grazie alla qualità e alla motivazione dei partecipanti, che hanno così innescato un circolo virtuoso di idee e di condivisione di esperienze che ha contribuito alla crescita professionale di tutti.
Sentiamo, a questo proposito, Monica Moresco, graphic designer in Rothoblaas (BZ) : “Per quanto riguarda la mia esperienza sul master devo dire che è stata davvero positiva. La passione trasmessa dai relatori è stata molto motivante, le occasioni di confronto e scambio d’idee sono state molteplici. Consiglio questo master a tutti quelli che condividono l’amore per questo lavoro, che hanno voglia di imparare ed aggiornarsi in un settore dove il domani è già oggi.”

Da parte sua Elisa Santellani designer nello Studio Idee Materia di Teglio Veneto, (VE): rimarca: “Un Master, ma non solo. Un’esperienza formativa ricca dal punto di vista professionale e personale. Un’occasione che ci ha dato l’opportunità di conoscere e confrontarci con un alcuni dei migliori professionisti della comunicazione a livello nazionale, con il valore aggiunto dato dalla splendida cornice che la ospita: Venezia. Un’esperienza ricca e intensa, aggiungerei! Le lezioni sono state delle vere e proprie full immersion, un vasto bacino di conoscenze ed esperienze dal quale attingere e con le quali riempire il proprio bagaglio, per riportarselo a casa, col treno del ritorno. Occasione che ci ha permesso di rapportarci con dei compagni di corso fantastici: un gruppo classe proveniente da realtà diverse, con i quali affrontare le sfide dei brief giornalieri e dei progetti di analisi proposti in ciascuna lezione. Che dire, grazie a tutti!”

La possibilità di confrontarsi con professionisti di grande valore accomuna le valutazioni di altri partecipanti. Davide Pradella (graphic designer free lance): ” Il fatto di poter avere ad ogni lezione un professionista diverso è stato indubbiamente un punto stimolante dal momento che ogni lezione verteva su un argomento specifico che veniva preso in analisi e sviluppato con tematiche estremamente interessanti. Consiglio senza dubbio questo Master, soprattutto per coloro che cercano sempre un punto di vista nuovo su questo lavoro, per poter trovare anche nuova ispirazione.

Simone Perin (designer, Studio Idee Materia): “Vitamina C per la Creatività. Tonificante, energetico e stimolante! Un’occasione per confrontarsi con grandi professionisti del settore e affrontare insieme approcci creativi e tecnici per aiutare i brand a crescere. Un percorso che permette consapevolezza e strumenti pratici per muoversi nel mestiere della comunicazione.”

Concludiamo con un altro giovane free lance, Giacomo Manfrin. “Il bilancio personale è assolutamente positivo. Le lezioni sono un momento di scambio, condivisione: i docenti portano in aula la loro passione, le loro esperienze e le loro idee stimolando un confronto costruttivo fra i partecipanti, rendendosi disponibili ad ulteriori approfondimenti. Ho ricevuto strumenti, consigli e motivazioni utili per raggiungere i miei obiettivi professionali. Ho già consigliato questo Master ai miei amici, grafici giovani che amano il loro lavoro e che stanno cercando nuovi stimoli.”

Un’esperienza che desideriamo rinnovare con gli iscritti alla nuova edizione e della quale vi daremo conto, lezione per lezione.

Articoli correlati